Appalti chiari

Finalità
Il progetto intende sviluppare, in termini di affiancamento e supporto alle Amministrazioni individuate come destinatarie, un’attività di approfondimento, sperimentazione e confronto che, partendo dalla individuazione delle criticità ricorrenti nelle procedure di appalto e dall’analisi di caso, individui e diffonda strumenti gestionali e soluzioni operative. Ciò al fine di favorire lo sviluppo all’interno degli enti destinatari, di capacità tecnico-specialistiche in grado di affrontare le principali criticità dell’azione pubblica per coniugare al meglio le esigenze di trasparenza e di semplificazione delle procedure degli appalti pubblici.
Obiettivi specifici 
• definire e sperimentare schemi e soluzioni organizzative conseguenti che consentano ai singoli enti territoriali e all’insieme delle amministrazioni insistenti sul territorio regionale di gestire procedure di appalto anche complesse superando le criticità più ricorrenti.
• rendere maggiormente efficiente e tempestivo il processo di rilascio delle certificazioni antimafia (comunicazioni e informazioni) alle imprese e di avviare l’integrazione dei patrimoni informativi esistenti presso le istituzioni che, a diverso titolo, intervengono nel sistema degli appalti pubblici al fine di un sostanziale miglioramento dell’efficacia delle misure amministrative di cautela antimafia.
 
Articolazione delle attività
Le attività sono articolate su 2 ambiti:
Ambito A – Sviluppo protocolli di legalità e loro attuazione
Ambito B – Semplificazione della procedure di certificazione antimafia
 

Data Inizio: 
23/02/2009
Data Fine: 
30/12/2011
Destinatari: 

Amministrazioni regionali, Comuni, altri enti

Ambito Territoriale: 
Fonte di finanziamento: 
Programma Operativo Nazionale "Governance e Azioni di Sistema" (PON GAS)
Responsabile Progetto: 
Unità organizzativa: 
Sede di Napoli, Sede di Roma
AllegatoDimensione
Il Codice dei Contratti Pubblici681.75 KB